Per chi vuole iniziare a praticare Karate

Esistono due tipi di praticanti di Karate: i neofiti assoluti e i neofiti relativi.

I secondi sono coloro che provengono da un’altra Arte Marziale (aikido, judo, kendo, kung fu, ecc.) e che, quindi, hanno già una visione di cosa sia la pratica di un’Arte Marziale tradizionale e dell’etichetta richiesta (reigi).

I neofiti assoluti, invece, si approcciano al Karate non avendo un “background” del mondo marziale tradizionale, da non confondersi con gli sport da combattimento.

Lo studio dei principianti

Lo studio dei principianti

Nel nostro dojo, il corso di Karate è sempre aperto (qui le giornate e gli orari).
Il corso si sviluppa su un anno accademico della durata che va da settembre a giugno.
Non ci sono periodi di accesso al corso. Pertanto è sempre possibile iscriversi ed iniziare le lezioni.

Preparazione Atletica

I principianti avranno un percorso iniziale differenziato dagli altri praticanti, ma solo nelle prime lezioni.
Dopodiché inizieranno gradualmente la pratica, secondo il proprio livello (seguendo uno specifico programma tecnico).

Il karate viene praticato sulla base delle potenzialità e della preparazione atletica di ogni allievo.
Non è necessaria una specifica preparazione atletica, che verrà acquisita durante le lezioni.
Tuttavia, trattandosi di un’arte marziale che implica cadute e un contatto fisico, in caso si disturbi scheletrici o motori particolari, verrà valutato insieme all’insegnante se è il caso di iniziare la pratica.

Abbigliamento e dotazioni

Inizialmente si può praticare indossando una normale tuta da ginnastica. La pratica avviene scalzi (con eventuali eccezioni).
Successivamente l’indumento richiesto è il karate-gi (tipo quelli per il Judo o per l’Aikido).

aikido-gi (keiko-gi)

karate-gi (keiko-gi)

Pratica agonistica

Nel karate esiste, come nel Judo e diversamente dall’Aikido, anche un settore dedicato alla pratica agonistica. Generalmente gli allenamenti e la preparazione per questa modalità viene gestita con lezioni separate.

Nella pratica del karate sportivo ci sono dei vincoli e dei limiti (dovuti al contatto in condizioni agonistiche) che non sono presenti nella pratica del karate tradizionale. Quest’ultimo, infatti, permette di studiare tutte le possibili applicazioni del karate (colpi, proiezioni, leve, ecc.) senza danneggiare il compagno di allenamento. Infatti l’approccio “tradizionale” prevede una metodologia che garantisce l’incolumità dei praticanti.

Gare di Karate - Mawashi geri Jodan

Gare di Karate – Mawashi geri Jodan

Nella pratica sportivo-agonistica, invece, visto la possibilità di contatto, le tecniche del karate vengono limitate e condizionate ad un regolamento di gara. Per queste ragioni, chi volesse avvicinarsi alla pratica agonistica, troverà sezioni di allenamento dedicate.

Il corso di Karate della A.S.D. Shin Dojo Friuli si svolgono a Bertiolo (Udine). Chi volesse, può provare una lezione o venire a visitarci durante gli allenamenti.